Tutti i segreti per fotografare in montagna, ad alta quota

scattare foto montagna
Siete alla ricerca di scatti suggestivi e particolari? Allora questo post fa per voi! Camminare tra i sentieri, scoprire nuovi scorti ad ogni passo e avventurarsi all’interno di vallate e percorsi inesplorati sono solo alcune delle cose che rendono la montagna un luogo dove è piacevole immergersi. Di questo periodo, poi, ci viene anche “in aiuto” per realizzare foto spettacolari da condividere con amici e parenti o anche solo per noi, per goderci il piacere della scoperta, dei viaggi e dell’esplorazione. Ma quali sono i segreti da tenere a mente per fotografare senza imprevisti in montagna? E quali da seguire alla lettera per immortalare un paesaggio in alta quota?

PIANIFICARE IN ANTICIPO

Anche se siete avventurieri, certe volte pianificare può tornarvi utile. Innanzitutto preferite portare con voi una reflex piuttosto che una compatta, in questo modo potrete fare fotografie con una resa tecnica e allo stesso tempo qualitativa. Poi studiate i percorsi e i luoghi che volete fotografare. Risparmierete molto tempo e soprattutto fatica, evitando di fare troppi giri a vuoto.

RISPETTATE LA LUCE

Una buona luce può risultare fondamentale nella realizzazione del vostro migliore scatto. La luce, soprattutto in montagna, dove le condizioni climatiche sono spesso mutevoli è importantissima, non aiuta solo a vedere bene ma permette anche di vedere in modo diverso ciò che abbiamo davanti. Gli scatti più emozionanti sono solitamente quelli ottenuti durante le prime ore del mattino, o nel tardo pomeriggio, verso il tramonto.

IMPOSTATE IL DIAFRAMMA

come scattare foto in montagna

Per immortalare un paesaggio il miglior modo per avere la scena a fuoco, è quello di utilizzare obiettivi grandangolari e o diaframmi chiusi. A seconda delle situazioni, per ottenere una massima profondità di campo, dovrete utilizzare un diaframma compreso tra gli f/11 e f/16; questo vi permetterà di ottenere la massima nitidezza di tutti gli elementi che andrete a fotografare. Se invece vi sentiti più sicuri con la modalità automatica, vi basterà impostare la modalità su PAESAGGIO e la vostra macchina fotografica farà tutto da sola. Ma il bello, è sperimentare. Quindi provateci!

PRESTATE ATTENZIONE AI PARTICOLARI

Nella fotografia di montagna, il soggetto principale sono spesso le alte vette, per questo motivo dovete curare il primo piano della vostra foto. Dovete includere dei punti di interesse che porteranno l’osservatore direttamente al soggetto della foto. Sfruttate e seguite le linee date dagli elementi naturali presenti nella vostra inquadratura, enfatizzate la forza del soggetto.

BILANCIATE IL BIANCO

Probabilmente, nel paesaggio che avete scelto di immortalare sono presenti diverse luci. Questo può disturbare il bilanciamento dei colori che si attenua, appunto, con il bilanciamento del bianco. Provate ad impostare la modalità ombra o cielo nuvoloso, la foto tenderà ad avere una dominante “calda” questo accorgimento sarà apprezzato di più nel risultato finale.

Questi sono solo alcuni dei segreti da tenere a mente per ottenere foto nitide e belle in un paesaggio spesso difficile come la montagna.

Condividete ora, con noi, le vostre foto all’hashtag #fotoregalivainmontagna pubblicheremo sulla nostra pagina le più belle!

{ 0 commenti… add one }

Forza, Lascia un Commento!