Come vestire i piccoli di casa

12 Sciarpe a pois, borsette a tracolla con stampe romantiche, scarpe con stampe floreali o con dolci cuoricini stampati, ballerine frou frou, snakers dal gusto sportivo e casual chic, sandali con fiori applicati, occhiali da sole a forma di cuore sono solo alcune delle proposte per la moda bimbo della prossima primavera/estate. Tra le proposte più casual, adatte per vestire ogni giorno i nostri bambini, scarpe comode pensate appositamente per il loro comfort. Non mancano anche look più eleganti e ricercati, creati per occasioni importanti.

 

Per come vestire i piccoli di casa, tutine in morbidissimo cotone e leggera ciniglia con le consuete applicazioni di orsetti e di altri piccoli animali provenienti dal mondo dei bambini. Tra le novità per i nuovi nati c’è la tutina con taglio a vivo, realizzata appositamente per rendere ancora più confortevole e leggero il capo e creare meno attriti possibili con le cuciture. Intramontabile il denim, che conquista la moda per lui e per lei: dalle mini-salopettes ai jeans, dalle gonne alle camicie unisex, i più piccoli indossano il denim in ogni tipo di occasione. Per quanto riguarda le calzature, considerando che i piedi dei bambini sono delicati, oltre alla moda occorre scegliere bene i materiali e le forme.

 

 

Proprio perché le articolazioni e i piedini dei bambini sono nel pieno del loro sviluppo è fondamentale dotarli di scarpe di qualità che rispondano a specifici criteri. Scarpe morbide, traspiranti e leggere sono ideali per chi pratica sport; scarpe più strutturate, resistenti ma al tempo stesso elastiche vanno bene per la scuola e per tutte le attività quotidiane, come giocare e correre al parco. La scarpa ideale da bambino deve essere larga di pianta – troppo stretta impedirebbe al piedino di appoggiare correttamente, creerebbe arrossamenti alla cute e possibili infezioni alle unghie – giusta di lunghezza – al massimo deve essere 1,5 centimetri sopra l’alluce -, con poca altezza e soprattutto sicura, dotata quindi di una suola antiscivolo e flessibile. Sconsigliato adoperare scarpe usate da cuginetti e fratellini, ogni piede ha infatti la sua conformazione e la scarpa tende a prendere la forma di chi l’ha indossata creando solchi sul plantare che non è detto vada bene per un altro bambino. È invece preferibile acquistarne un paio nuovo facendolo provare al bambino che ne deve “testare” direttamente la comodità.

 

{ 0 commenti… add one }

Forza, Lascia un Commento!

Prossimo Post:

Post precedente: